mercoledì 8 giugno 2011

Pilastri "adattivi"

Una bella novità di Revit Architecture 2012 è rappresentata dai modelli generici adattivi; l'adattività era, fino alla release 2011, prerogativa delle masse. Ora finalmente posso creare famiglie plasmabili e manipolabili a piacimento. Prendiamo un esempio semplice: un pilastro architettonico. Partenza obbligata: nuova famiglia > modello generico metrico adattivo.


Disegnamo un semplice rettangolo sul piano di riferimento.




Rendiamo i punti "adattivi" e "di posizionamento".




Creiamo il solido al quale associamo un unico parametro istanza (l'altezza).






Infine modifichiamo la categoria della famiglia, da modello generico a pilastro.



Salviamo la famiglia e la carichiamo nel nostro progetto. I punti (di posizionamento) vengono richiesti nell'ordine di numerazione. Tale famiglia (i pilastri architettonici), come è ben noto, possiede l'invidiabile proprietà di fusione automatica con i muri del progetto; questo mi permette di modellare non solo pilastri ma anche muri non esattamente "convenzionali" (come se ne vedono tanti negli edifici storici).



Ovviamente il risultato ottenuto è ampiamente migliorabile; prendete questo come spunto per creare qualcosa che ben si adatti alla più ampia casistica.
Enjoy!

9 commenti:

  1. Una domanda, ma questa procedura è fattibile anche con Revit 2011? e' da giorni che provo e mi blocco al punto di rendere adattivi i punti, (io apro da libreria Metri Generic Model). Help :)

    RispondiElimina
  2. Negativo, solo con Revit 2012 e successivi. Mi dispiace.

    RispondiElimina
  3. ciao ottima news! non riesco però ad ottenere il risultato pur seguendo le tue indicazioni. A questo punto mi chiedo se l'errore sia nella creazione degli elementi di punto (di riferimento) sui vertici del rettangolo (passaggio che manca nell'articolo :)))))), che poi converto in punti adattivi. Caricando la famiglia nel progetto mi chiede effettivamente il posizionamento dei punti, ma praticamente visualizzo il rettangolo cosi come creato, senza variazioni. Viene ruotato in base ai punti che scelgo. Selezionando il rettangolo nel progetto vengono resi visibili i punti di posizione che io imposto ma il rettangolo/pilastro/muro non si adatta a quei punti come nell'immagine che hai postato.
    secondo te dove sbaglio? thanks

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Sergey, mea culpa. Ho omesso di dire che nella creazione del rettangolo (2° immagine) bisogna spuntare il flag "Snap 3D" prima di fare il rettangolo. I punti ti vengono fuori gratis ;)

    RispondiElimina
  5. hahaha gratis mi piace :) ora funziona tutto...davvero molto interessante. Ma vorrei a questo punto estendere la domanda precedente. nel caso in cui avessi un muro con un isolamento interno, inserendo questo tipo di pilastro si creano un po di problemi in quanto il pacchetto interno (isolamento e mattoni) si espande senza nessun riferimento. Ti chiedo, è possibile inserire una sorta di "variabile" come accade per gli strati dei solai? oppure l'unica soluzione sarebbe lavorare con i profili di taglio?
    ti ringrazio ancora
    p.s. non ho fatto una premessa. Lo so che penserai: "ma se questa è un'ottima funzione per creare muri, diciamo costruiti chissà quando, lo sa sergey che l'isolamento non esisteva"? :) beh si, però meglio sapere fin dove si puo spingere il caro revit!
    ciao

    RispondiElimina
  6. No, non è possibile, che io sappia. Questo è un "workaround" in attesa che Autodesk ci regali un qualche comando che possa generare muri stratificati a sezione variabile!

    RispondiElimina
  7. approfitto nuovamente del post per togliermi questo dubbio...
    Nella maggiorparte dei casi i pilastri architettonici vengono uitlizzati per creare dei muri irregolari, è possibile quindi fare in modo che negli abachi essi risultino nei dati relativi ai muri e non dei pilastri? è fantascienza o si puo fare?

    RispondiElimina
  8. Ne dubito. Un muro è un muro, un pilastro è un pilastro. Che io sappia non c'è modo di fargli digerire il fatto che siano lo stesso elemento...

    RispondiElimina
  9. Ciao, avendo problemi con la realizzazione di numerose pareti (se non tutte) a spessore variabile in pianta, nella restituzione di un progetto di un edificio storico, stavo provando il tuo sistema per realizzare il pilastro adattivo. Riesco a realizzarlo ma quando lo carico nel progetto e lo disegno sul piano terra sulla porzione di muro che mi interessa me lo piazza al di sotto di questo piano poggiando l'estremità più alta del pilastro sul piano di terra. Ho provato nell'editor del modello adattivo a dare, nella proprietà del pilastro, l'offset negativo al parametro altezza e sono riuscito a metterlo sul giusto piano anche se credo in maniera non ortodossa, ma appena modifico l'altezza del parametro la estrude sempre verso il basso! Non capisco dove sbaglio!
    Inoltre vorrei chiederti quale sia il procedimento passo-passo per far si che il pilastro architettonico/adattivo si fondi automaticamente con il muro. Spero ancora di avere risposta dato che dopo cinque anni il problema dei "muri storti" su revit non mi pare risolto!

    RispondiElimina